Come nasce Rorò

null
ll nome Roró non l’abbiamo inventato noi!

È un nomignolo con cui il nonno Piero chiamava la nonna Rosalia fin dai tempi del loro fidanzamento, nel lontano 1963. Questo piccolo nome significa storia, famiglia e vacanze. Ogni estate infatti ci riunivamo nella nostra casa di campagna sull’Etna e proprio lì andavamo a raccogliere le more, i gelsi, i limoni dal nostro frutteto che nostra zia utilizzava per fare il gelato in casa. Questa era la nostra estate, in famiglia, mangiando il gelato della zia e con il nonno che a gran voce chiamava “Roró!”.

Roró è un ricordo d’infanzia, come in fondo lo è il gelato per tutti noi!

Ina

null

 

Nel febbraio 2018 consegue il titolo di Gelatiera presso la scuola di cucina e pasticceria Cast Alimenti partecipando al Corso di Alta Formazione per Gelatieri.

Creativa e con un’innata vena culinaria, da oltre 30 anni si dedica alla sua passione per la pasticceria e il gelato.

Ha elaborato la ricetta originale del gusto “Mandorla&Zafferano” che adesso è diventato il marchio di fabbrica Rorò ed è uno dei gusti più venduti.

Un gelato di qualità

null
I nostri gelati sono prodotti artigianalmente con materie prime selezionate del territorio italiano e una parte a km 0. Usiamo latte e panna freschi e polpa di frutta al 100%. Inoltre non usiamo basi pronte, creiamo una ricetta unica e personalizzata per ogni gusto. L’uso di macchine da laboratorio all’avanguardia e la scelta di conservare e servire i gelati all’interno di apposite carapine in acciaio, in banchi a pozzetto, ci permette di garantire la freschezza e la qualità dei nostri prodotti